UN BLOG
IN FORMA DI MAGAZINE
E VICEVERSA

Allonsanfàn
{{post_author}}

Per immagini. Nuovi uomini e nuovi topi: Rébecca Dautramer illustra John Steinbeck

Uomini e topi di John Steinbeck, illustrato dall’artista francese Rébecca Dautremer, appena uscito per Bompiani, è un libro-sortilegio: aprirlo significa trovarsi non davanti alla storia ma al suo interno, tutti i sensi allertati, pronti a sperimentare quanto succederà.

Il romanzo di Steinbeck, premio Nobel per la letteratura nel 1962, non ha bisogno di troppe parole. Già in molti conoscono la storia ambientata nell’America della Grande Depressione. La storia di due braccianti che viaggiano attraverso la California sognando una vita migliore, la storia di un’amicizia fra uomini opposti – il colosso dal cuore dolce e dalle mani troppo potenti Lennie e il silenzioso e intraprendente George. Una storia scritta nel 1937, breve, ricca di dialoghi, meravigliosa che oggi arriva in libreria nella sua versione integrale, tradotta da Michele Mari, indossando una nuova veste.

Il tratto e i colori della Dautremer si addensano e si dissolvono sulla carta; talvolta persino all’interno della stessa pagina il pieno e il vuoto si avvicendano generando movimento, sovrapposizione di tempi, liberando una narrazione nella narrazione che raggiunge immediatamente il lettore. Disegni al tratto, quasi bozzetti, apparentemente distratti si alternano a tavole intrise di tinte e ricche di dettagli.  Anche i soggetti e le prospettive mutano continuamente: ci sono i corpi, i volti, i gesti, i particolari, gli animali, gli alberi e gli ambienti.

Il lavoro dell’illustratrice segue la storia, la ambienta e non la riduce mai a mera didascalia facendosi piuttosto narrazione parallela. Poetica e delicata, tagliente e dolorosa, caricaturale, seria, amara. La Dautremer entra negli interstizi emotivi di questo racconto, si misura con il suo valore simbolico, con il suo significato e lo offre attraverso i colori dell’orzo, della polvere e della pelle. Questioni morali, solitudine, isolamento, natura umana, oppressione, debolezza, fratellanza coinvolgono il lettore insieme ai protagonisti in un libro in cui i tratti e i segni sembrano animarsi al suono delle parole. Forse un sortilegio, forse un capolavoro della letteratura illustrato da una grande artista. O forse – più probabilmente – entrambi.

IL LIBRO John Steinbeck-Rébecca Dautremer, Uomini e topi (Bompiani)

 

I social: