UN BLOG
IN FORMA DI MAGAZINE
E VICEVERSA

Allonsanfàn
toni capuozzo, lettere da un paese chiuso (signs books)

Leggere. L’inviato di guerra Toni Capuozzo e i 71 giorni contro un nemico senza volto

Il primo post ha la data del 21 febbraio 2020. E parte così: «E’ una classe politica modesta, che si tratti di Europa o di Libia, di tasse o di istruzione, di ricerca o di reddito di cittadinanza. Ma sul coronavirus ha fatto di peggio, pensando che la correttezza politica (la visita alla scuole multietniche, …

Leggi tutto

I dimenticati (Infinito)

Leggere. I dimenticati, che dopo il lockdown non sono mai ripartiti

“Ciao, è stata dura ma finalmente possiamo ripartire. Come prima”. E’ lo slogan di una pubblicità, una delle tante uscite dopo il lockdown. «Ci ha fatto venire i brividi» dicono Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia, e Luca Leone, direttore editoriale e co-fondatore della casa editrice Infinito. «Se davvero si parla di ripartire come …

Leggi tutto

Hollywood stories. Quando Fred Astaire tornò grande con Puttin’ on the Ritz

Jed è innamorato di Mary, che però sposa il suo amico ed ex-commilitone Johnny. Nonostante la nascita di una bambina, il matrimonio presto entra in crisi, per colpa dell’egoismo del marito, che non vuole condividere con la moglie alcune decisioni che pesano sulla vita di tutta la famiglia. Dopo il divorzio, Mary si fidanza con …

Leggi tutto

La strategia del caso: Maria e Angela, due amiche a Bologna, quel 2 agosto del 1980

Maria e Angela stanno per arrivare in treno a Bologna. È la mattina del 2 agosto 2010. Vivono a Empoli. Maria ha 54 anni, lavora alla cassa di un grande supermercato; per alcuni anni, prima dell’incidente – lei lo continua a chiamare pudicamente così – ha lavorato in una fabbrica di confezioni, poi ha trovato …

Leggi tutto

daniele biacchessi strage bologna

Bologna, 2 agosto 1980. 40 anni dopo, sono sempre le 10 e 25

Quarant’anni fa, il 2 agosto 1980, una bomba colpiva Bologna, la stazione, una sala d’aspetto di seconda classe. Colpiva quella stazione e colpiva tutto il Paese, perché Bologna è il crocevia dei treni che portano da nord verso sud. Un gruppo ormai conosciuto di neofascisti guidati e finanziati dalla loggia massonica P2 e protetti per …

Leggi tutto

Bernard Henri Levy Il virus rende folli

Il virus rende folli. E il peggio è la paura, secondo Bernard-Henri Lévy

Sul palco della Milanesiana a Palazzo Reale Bernard-Henri Lévy, filosofo, giornalista e saggista francese, 71 anni, dice che della pandemia che ci ha travolto ci sono anche aspetti positivi: «L’immagine di Andrea Bocelli che canta da solo per Pasqua nel Duomo di Milano o quella di Fedez e Chiara Ferragni che organizzano una raccolta di …

Leggi tutto