UN BLOG
IN FORMA DI MAGAZINE
E VICEVERSA

Allonsanfàn

Wi-Fi. Onda su onda, mi sto allontanando ormai

“È capitato a tutti, almeno una volta, di arrabbiarsi a causa del Wi-Fi di casa o perché la connessione non arrivava in determinate stanze o perché era più lento del normale”. Così esordisce un quotidiano online, a cui non vogliamo fare pubblicità, anche perché lo scopo non è mettere in ridicolo l’articolo, che parla di …

Leggi tutto

L’altro Salone. Chi non scrive più o sta cercando di smettere

Il Salone del libro di Torino lo ha confermato: l’editoria ha bisogno di idee originali per rinnovare i suoi successi. Con questo scopo è nata la manifestazione di cui sono direttore artistico, che, con la dovuta modestia rispetto al più noto salone, ho battezzato come “Il soggiorno del libro”. L’incontro, che si è tenuto nei …

Leggi tutto

L’informazione su YouTube. Ognuno ha le (fake) news che si merita

Un’immagine semplificata dell’impatto tra social e utenti, immagine fornita dalla stampa in particolare, ha portato in qualche modo l’opinione pubblica a credere che chiunque tra noi sia l’obiettivo di campagne di disinformazione e false notizie in particolare su YouTube. Il recente studio statunitense Subscriptions and external links help drive resentful, finanziato dalla Russell Sage Foundation, …

Leggi tutto

Io, le scuole di scrittura creativa, due biblioteche e un falò

Leggendo sempre più avvisi sui corsi di scrittura che si tengono in giro mi rendo conto di avere avuto una fortuna sfacciata nella vita. Proprio non ci riesco, questo sì è molto snob, a ritenere che si possa insegnare a scrivere. È una polemica, inutile e quindi più gustosa perché con un unico esito già …

Leggi tutto

Parlando con Muhammad Ali della differenza tra violenza e ribellione

Sono tra quelli che ogni tanto gli scappa ancora di chiamarlo Cassius Clay, non per mancanza di rispetto, al contrario, solo perché così lo chiamavano nella mia famiglia e in quelle dell’Italia di fine anni Sessanta in cui sono cresciuto, le stesse in cui chi era nero veniva chiamato ancora “negro”. Muhammad Alì è più …

Leggi tutto

La sparizione della sinistra (e di un omino dei cartoni)

Il Partito Comunista Italiano non andò mai direttamente al governo ma lo fecero le formazioni che da quel partito ne derivarono a partire dal ’90, anno del suo scioglimento. I derivati però risultarono sempre meno di “sinistra”, almeno nel senso che il ventesimo secolo ha assegnato al termine, tra socialismo francese e socialdemocrazie scandinave, teutoniche e …

Leggi tutto

Il boom dei manuali demenziali, le fake news e l’uomo solo al comando

Riesco a mantenermi aggiornato su tutto ciò che viene editato in Italia e nel mondo grazie ai canali pirata su Telegram e sul web. Anche se avessi un ottimo stipendio non riuscirei a star economicamente dietro a tutto, parliamo di circa trecento euro al mese tra giornali, riviste e libri. Ma se tutti facessero come …

Leggi tutto