UN BLOG
IN FORMA DI MAGAZINE
E VICEVERSA

Allonsanfàn

Broadway Stories. Domani sarà un bel giorno in Oklahoma!

È un mercoledì il 31 marzo 1943. È una sera piuttosto fredda, di inizio primavera a New York. Al St. James Theater debutta Oklahoma! Il St. James, con i suoi millesettecento posti a sedere, è uno dei teatri più grandi della città. Il progetto è degli architetti Warren e Wetmore – quelli che hanno disegnato anche …

Leggi tuttoBroadway Stories. Domani sarà un bel giorno in Oklahoma!

L’orchestra per far pace tra Israele-Palestina in Crescendo, film che suona retorico

CRESCENDO #makemusicnotwar di Dror Zahavi, oggi al cinema, racconta la nascita di un’orchestra che si forma in nome della pace tra giovani palestinesi e israeliani, com’è accaduto nella realtà per la West-Eastern Divan Orchestra di Daniel Barenboim e Edward Said. Ma siano qui appena citati Barenboim e compagnia, perché il film si fa quasi da …

Leggi tuttoL’orchestra per far pace tra Israele-Palestina in Crescendo, film che suona retorico

Ciao, Mr. Misery. Elliott Smith e gli incredibili giorni passati sulla luna

Nel 25esimo anniversario dell’uscita, dal 28 agosto è disponibile una versione rimasterizzata dell’album Elliott Smith (Kill Rock Stars) con coffee table photo book di 52 pagine, più album dal vivo inedito, Live at Umbra Penumbra, registrato a Portland, il 17 settembre 1994. Elliott Smith era nato a Omaha, Nebraska, il 6 agosto 1969: avrebbe 51 …

Leggi tuttoCiao, Mr. Misery. Elliott Smith e gli incredibili giorni passati sulla luna

Mondo pop. Oltre le cover: quando i plagi si chiamano remake

Nell’estate delle cover maledette (da pubblico e critica), esempio Biagio Antonacci che si mette nei panni di Franco Battiato, si insinuano a ogni ascolto radiofonico nuovi dubbi sulla creatività individuale – e sullo stato di astuta omologazione che vige nel mondo pop. L’altro giorno, per esempio, ho sentito un motivetto familiare: «Informer, ya’ no say …

Leggi tuttoMondo pop. Oltre le cover: quando i plagi si chiamano remake

Leggere. Bob Dylan trombone? No, poeta e basta. Lo dicono un vecchio libro e la Pivano

Leggendo su la Repubblica del 18 agosto un pippone di Francesco Merlo su the late great Bob Dylan, apprendo che l’uomo di Murder Most Foul (il track fiume dell’ultimo pandemico cd) più che una canzone è l’esternazione di un premio Nobel e, per questo, più materia per studiosi di poeti tromboni che di fans rockettari. …

Leggi tuttoLeggere. Bob Dylan trombone? No, poeta e basta. Lo dicono un vecchio libro e la Pivano

Young vs.Trump. Una nuova canzone, Looking For A Leader, e la lite per Free World

Neil Young è sceso in campo contro Donald Trump, pubblicando una riedizione di Looking for a Leader, composta nel 2006 per G.W. Bush. Riattualizzata durante le ormai leggendarie Fireside Sessions, è stata ora diffusa sulle piattaforme di streaming col titolo Looking for a Leader 2020: si tratta di un chiaro invito a votare contro The Donald. …

Leggi tuttoYoung vs.Trump. Una nuova canzone, Looking For A Leader, e la lite per Free World

Neil Young: Homegrown, l’album che mancava alla trilogia maledetta

Esiste un album intero che Neil Young ha messo da parte, nascosto, perché ai tempi gli sembrò troppo intimo e doloroso: lo “rilascia”, dopo 45 anni, oggi 19 giugno 2020. Alcune canzoni delle sessions di Homegrown – questo il titolo – erano già comparse alla spicciolata, ritoccate, rifatte: piccoli gioielli trascurati; altre, davvero inedite, sono oscure sorprese custodite per …

Leggi tuttoNeil Young: Homegrown, l’album che mancava alla trilogia maledetta