UN BLOG
IN FORMA DI MAGAZINE
E VICEVERSA

Allonsanfàn

Ma who the fuck is Bo Burnham?

Ma who the fuck is ’sto Bo Burnham? Uno che ha passato – dice – la pandemia chiuso in una stanza preparando uno show per Netflix su uno che sta chiuso in una stanza super tecno attrezzata col parquet a listoni ultimo grido, poveretto, a causa della pandemia. Quale occasione migliore dovrà allora avere pensato uno che …

Leggi tutto

Geni e ballerine. Il debutto di Stravinsky a Broadway

Nello studio della sua casa al 1260 di Wetherly Drive, in quel mattino di maggio, Igor Stravinsky legge per la seconda volta la lettera che gli è arrivata il giorno prima da New York: conosce molto meglio il francese rispetto all’inglese e vuole capire bene i termini di quella inusuale proposta di lavoro. L’ha scritta …

Leggi tutto

Jim Morrison, soldato sconosciuto e Re Lucertola

Mi trovai tra le mani da ragazzino, prestato da un amico più grande, il 45 giri di The Unknown Soldier (Il Milite Ignoto) dei Doors, quinto singolo da Waiting For The Sun (Elektra, 1968): un pezzo molto corto, un testo di Jim Morrison breve e concitato fatto di un brandello di strofa ripetuto, un quasi refrain …

Leggi tutto

Pietro Bartolo TorinoSpiritualità

Migranti. Pietro Bartolo: perché ho deciso di raccontare quello che ho visto a Lampedusa

Parlare di migranti è difficile. Me ne accorgo non solo quando leggo le prese di posizione sciagurate di chi grida “Chiudete i porti”. Ma anche quando discuto con persone informate di cui però avverto forte la riserva nei confronti di gente disperata che approda (quando ce la fa) sulle nostre coste dopo aver affrontato viaggi …

Leggi tutto

Nick Drake e l’enigma di Pink Moon nel saggio di Ennio Speranza

Si può leggere la solita vecchia storia del ragazzo inglese, alto e magro che, dopo tre album di certificato insuccesso, morì disperato a casa dei suoi, a un passo tra l’altro dal paese che diede i natali a Shakespeare; si può, dicevamo, soppesare dubbiosi la volontarietà o meno dell’atto di assumere quella sera di novembre …

Leggi tutto

Non ho molto tempo, Grazia Verasani, Ezio Bosso, Marsilio

Non ho molto tempo. Grazia Verasani racconta Ezio Bosso

Leggo Non ho molto tempo (Marsilio), il libro nel quale Grazia Verasani racconta Ezio Bosso, e mentre leggo ho l’impressione di sentire le note delle sue composizioni. E di vederlo, mentre dirige l’orchestra con quella sua aria stravolta e felice ma anche un po’ incazzata, l’aria di chi ama la musica più di se stesso …

Leggi tutto