UN BLOG
IN FORMA DI MAGAZINE
E VICEVERSA

Allonsanfàn

Su Netflix, il nuovo Kaufman: una cena, un amore, una vita nelle scatole cinesi del tempo

Una giovane donna di nome Lucy (Jessie Buckley) è in macchina con il boyfriend Jake (Jesse Plemons). Lui la sta portando a conoscere i genitori nella loro casa di campagna, lontano dalla città, fuori nevica. È il primo viaggio insieme. Si conoscono da poco. Sto pensando di finirla qui (titolo originale I’m thinking of ending …

Leggi tuttoSu Netflix, il nuovo Kaufman: una cena, un amore, una vita nelle scatole cinesi del tempo

Padrenostro. Storia di un bambino, di un attentato e del gigante Favino

Qualcuno ha scritto che non è lui il protagonista di Padrenostro, perché va in scena meno dei due ragazzini, e infatti: Pierfrancesco Favino non è il protagonista del film, ma il dio cui il film è consacrato, non prescindendo da lui neppure per un’inquadratura, neppure quando è immoto – resti la scena in cui, spiato …

Leggi tuttoPadrenostro. Storia di un bambino, di un attentato e del gigante Favino

Fabrice Luchini mattatore (con Bruel) salva Il meglio deve ancora venire

È lui il più grande attore francese in carica, quello che, per esperienza e per una sorta di dono, sa illuminare lo schermo appena appare, tirar su di morale la commedia che boccheggia, mettere pepe in un polpettone, essere più congruente degli altri alla realtà di un’opera, se il testo e l’immagine funzionano già da …

Leggi tuttoFabrice Luchini mattatore (con Bruel) salva Il meglio deve ancora venire

Venezia77. Con Le sorelle Macaluso, Emma Dante filma il suo tempo perduto

Saliti all’ultimo piano di una scalcinata casa della periferia palermitana, piena di mobili, quadretti e cianfrusaglie – quelli che accompagnano la vita di ogni famiglia e sono destinati, quanto chi ci abita in mezzo, al logorio implacabile e struggente del tempo -, Emma Dante (1967) ci presenta cinque sorelle, bambine e ragazzine, all’esordio di una …

Leggi tuttoVenezia77. Con Le sorelle Macaluso, Emma Dante filma il suo tempo perduto

L’immagine del Cavaliere che non poteva invecchiare

Ho rivisto a tranci, un po’ distrattamente, il film Loro di Paolo Sorrentino e ammetto che in questi giorni drammatici per il Cavaliere può provocare qualche nostalgia del berlusconismo. In particolare ai più anziani e ai più sensibili – accade come ai vecchietti che, giovani ai tempi del fascio, pensano che Mussolini in fondo in …

Leggi tuttoL’immagine del Cavaliere che non poteva invecchiare

Venezia77. In Residue di Merawi Gerima, l’impossibile ritorno a casa

Merawi Gerima, al primo lungometraggio, Residue, ha vinto il premio dell’Audience allo Slamdance Film Festival 2020 e in qualche modo ha raccolto il testimone del padre, guru dell’indie, muovendosi – per farla semplice – tra ritorni a casa, quello del suo protagonista Jay, e la ricerca, se non di radici, di un significato nello stare al mondo. Merawi …

Leggi tuttoVenezia77. In Residue di Merawi Gerima, l’impossibile ritorno a casa

Venezia77. Gaza mon amour dei Nasser: una modesta proposta di matrimonio

Il secondo lungometraggio dei gemelli Tarzan e Arab Nasser (Gaza, Palestina, 1988), dedicato al padre, ha un tono lieve da commedia nonostante sia ambientato in un luogo da cui tutti vogliono scappare. Gaza, appunto, misera e costretta a far i conti con i missili. Ma ci sta bene lì, per caso e per destino, il …

Leggi tuttoVenezia77. Gaza mon amour dei Nasser: una modesta proposta di matrimonio