UN BLOG
IN FORMA DI MAGAZINE
E VICEVERSA

Allonsanfàn

Tutti insieme per My Favorite Things

Chi ha scritto My Favorite Things? John Coltrane, diranno subito i miei piccoli lettori. No, avete sbagliato. Ma state tranquilli, non siete gli unici ad aver fatto questo errore, ricordando di aver ascoltato questo bellissimo pezzo suonato dal sassofono del geniale jazzista americano. Lui stesso una volta ha detto: “Molti pensano, sbagliando, che My Favorite Things sia una mia …

Leggi tutto

pensioni ricchezza povertà baldassarri

Aumenta il divario tra ricchi e poveri. Dicano i partiti qual è il vero problema

A DiMartedì da Floris, su La7, ci hanno spiegato che dovranno gravare sulle pensioni i problemi dovuti al calo dei contributi che versano i più giovani, al decremento demografico da un lato e all’aumento del tempo di vita dall’altro. Questo perché le pensioni dovute agli anziani si pagano con i contributi dei giovani. Perché non …

Leggi tutto

1908 F. C. Inter. Vita, guerre, passione e sofferenza nei libri sul calcio

Luigi Ferro ha pubblicato con Mauro Colombo, Maurizio Harari, Andrea Maietti e Roberto Torti il libro 1908 F. C. Inter: Le storie (Hoepli) Raccontare le vicende di una squadra di calcio significa anche raccontare un pezzo di vita personale, le vicende di una comunità, l’evoluzione di un mondo. È un racconto sviluppato nel tempo che …

Leggi tutto

Verdelli, Acido. Il best of di un grande giornalista in un’Italia brutale

Un best of che dura una vita da giornalista e porta per forza di medium gli articoli scritti per il tal giorno o il tal mese dall’attualità spicciola al campo della storia. È un gesto azzardato, quasi presuntuoso? Ma no, Carlo Verdelli in Acido (Feltrinelli) non gonfia il petto, semmai prova a indicare attraverso più …

Leggi tutto

Squid game Carbonato

The Squid Game. Il gioco del calamaro è il nostro gioco

Il fatto che se ne chieda la censura per la violenza del “gioco del calamaro” attiene al campo del ridicolo: basta proteggere i piccoli spettatori (ma davvero poi?). Conviene invece consumare The Squid Game di Hwang Dong-hyuk in versione originale, non per snobismo, ma perché il parlato contribuisce a dare il giusto ritmo al death …

Leggi tutto

Il sorriso di Camus e 1.558 pagine di lettere d’amore

Sorride sornione sulla copertina del Venerdì di Repubblica che Marco Cicala, l’autore del pezzo, con serafica perfidia definisce “un filo equino alla Fernandel”. Ma, indiscutibilmente, al pari di Clint Eastwood e Anna Magnani, Camus possiede solo due posture facciali e la seconda è il volto pensoso alla Bogart con sigaretta d’ordinanza. L’articolo è un gradevole pretesto …

Leggi tutto

L’uomo delle castagne. Il nordic noir di Sveistrup resuscita i serial killer

Sinossi Prologo di sangue nel passato con famiglia sterminata (questo prima della sigla). Sigla aerea, a volo d’angelo su un paesaggio danese incendiato dai castagni d’autunno. Via! Giorni nostri: Naia Thulin vuole abbandonare la Omicidi per passare ai crimini informatici. Meno sbattimento per una madre. Mark Hess invece è un poliziotto ribelle, spedito a Copenaghen …

Leggi tutto