UN BLOG
IN FORMA DI MAGAZINE
E VICEVERSA

Allonsanfàn

Cantonate. La scienza che vive grazie agli errori

Bisogna voler bene a Facebook, o se non altro smettere di parlarne male. Forse è il caso di considerarlo per quello che è: una rappresentazione (tutto sommato fedele) del mondo reale. A conferma della sua utilità marginale non avrei incontrato Cantonate. Perché la scienza vive di errori (Mario Livio, Bur) se non fossi inciampato nella bacheca …

Leggi tutto

Editori e avventure. Alla ricerca di un libro su Primo Levi

Gli editori sono una razza strana. Dobbiamo loro molto. Forse addirittura tutto quello che siamo. Da quando Gutenberg, un orafo specializzato nel conio delle monete, s’incapricciò dei caratteri mobili e si diede a stampare la Bibbia, non si sono più fermati nonostante il rischio assai concreto di finire in galera o sulla forca. Gli editori …

Leggi tutto

Il gatto di Kornel Filipowicz e l’ombra di Wisława

La proprietà transitiva non esiste in letteratura. Nonostante l’indubbio talento, Leonard Woolf non vale la moglie Virginia, così come Alice Toklas non regge il confronto con Gertrude Stein, compagna di vita; per non parlare di Martha Gellhorn, giornalista tra le più importanti corrispondenti di guerra del ventesimo secolo, che oggi ricordiamo solo per esser stata …

Leggi tutto

Le radici del Romanticismo di Isaiah Berlin ci consola dai mali di oggi

Letture consolatorie? Solo i bambini ne hanno diritto. Anche di abusare della pazienza degli adulti soccorrevoli di leggere e rileggere la loro storia preferita. Sempre la stessa, guai a introdurre variazioni. Storie la cui profondità si cela dietro a trame cristallizzate nei secoli e puntualmente risolte nella formula salvifica e rassicurante e vissero felici e contenti. Chi …

Leggi tutto

Non riesco più a vedere tanta violenza al cinema

Non ho visto C’è ancora domani. Mi rallegra parecchio l’idea che Paola Cortellesi abbia conquistato quel doppio ruolo di interprete e regista tradizionale appannaggio maschile; e in misura ancora maggiore il successo che il suo lavoro sta ottenendo. Le sono grato infine per aver affrontato un tema di grande nobiltà morale prim’ancora che politica: la dignità …

Leggi tutto

L’editoria, Sontag e il fascino delle SS

In editoria nulla si crea e nulla si distrugge. Morta e sepolta Liala, a dare man forte a Sveva Casati Modigliani ci pensano “le brillanti nuove voci del panorama rosa italiano” (così le definisce Mondadori Store) tra le quali spiccano Felicia Kingsley e Erin Doom, al secolo Matilde. Evitate di fare gli spiritosi (sento già i commenti): Fabbricante …

Leggi tutto

Rileggendo Perniola sul ’68, i sessantottini e Berlusconi

Avevo 16 anni quando il ’68 scoppiò. Non ci capii granché. Di certo mi persi il meglio. La prima manifestazione a cui partecipai fu a favore di Alexandros Panagulis. Non avevo la più pallida idea di chi fosse. Sapevo solo che era in carcere e che in Grecia c’erano i fascisti. Motivo più che sufficiente per …

Leggi tutto