UN BLOG
IN FORMA DI MAGAZINE
E VICEVERSA

Allonsanfàn

Il mondo dietro di te. Quando il cellulare non prende

Niente fu più deleterio per l’architettura delle sceneggiature dell’avvento dei cellulari, costrette da quel dì a scornarsi con la reperibilità, laddove prima bastava smarrirsi su una montagna o nella pazza folla, avventurarsi per cantine o mettere in atto diabolici piani per consumare allegre nottate fedifraghe per portare a casa esili trame blockbuster. Sarà quello “il …

Leggi tutto

Barcellona, una passeggiata

Sarà eternamente grata a Gaudí, Barcellona, non tanto per i meriti artistici che già all’epoca le istituzioni gli contestavano – vietandogli o cercando di riportare certe chiamiamole estrosità dentro i parametri del buon gusto cittadino, e quindi nell’aurea mediocritas che sarebbe sempre il massimo consentito per chi si diletta nel fare dell’architettura un’arte dovendo fare …

Leggi tutto

Viaggi. Berlino non è Berlino

Berlin is not Berlin. Recita, in inglese, il manifesto di un festival sul quale campeggia la figura di un animale mezzo orso, il simbolo della città, e mezzo cavallo. E Berlin è ripetuto ossessivamente su insegne dei negozi, locandine di spettacoli, caffetterie, sticker, feste di quartiere, sfere autoreferenziali, furgoni dei trasporti, Ape Piaggio per trip …

Leggi tutto

Copenhagen Cowboy. L’odissea zero di Nicolas Winding Refn

Nell’universo dandy decadente di Nicolas Winding Refn “tutto è ordine bellezza lusso calma e voluttà” ma anche afasia, neon, malignità. Roba da far vedere i sorci verdi, fluo ovvio, a quel logorroico di Sorkin! Qui ogni narrazione è solo un pretesto per inquadrature barocche e svolazzi dervisci panoramici con funzione 360 gradi, volti impassibili come …

Leggi tutto

Napoli in replica. Caffè, pizza e nuovi cliché

E poi c’è quella goccia che cade e non si capisce se viene dai condizionatori come ad Hong Kong, regolare quanto imprevedibile, se non hai occhio che per le piccole pozze sulla pietra, mentre Napoli mette in scena se stessa, l’eterno spettacolo di varia umanità per l’ennesima replica di successo quando le maschere sono le …

Leggi tutto

Favignana (not so) wild

Ma sarà davvero wild Favignana come sostiene, con piglio da promoter, e quindi pronta a ribaltare ogni presunto difetto in scontato positivo, l’agente di viaggio, in piedi in due pezzi Yamamay, una cinquantina d’anni portati così, né bene né male, la chiacchiera perforante, la tintura mechata? Lo dice a una coppia malmostosa, innervosita dal giacere …

Leggi tutto