UN BLOG
IN FORMA DI MAGAZINE
E VICEVERSA

Allonsanfàn

Erica Jong in Senza cerniera è una Isadora che non ha più paura

Ci sono scrittori che non possono invecchiare, stanno fermi in un freeze-frame di ardimento ed esaltante giovinezza. Così, per noi che la incontrammo adolescenti, Erica Jong è e sarà sempre Isadora Wing, quella ragazza che ha sì Paura di volare, ma a partire da una galeotta trasferta europea vagheggia la leggendaria “scopata senza cerniera”. Quello …

Leggi tutto

Per immagini. Parry Heide col tocco dark di Gorey: “Tricorno si restringe” ha 50 anni

A Tricorno stava succedendo qualcosa di molto strano. La prima cosa che notò fu che non riusciva ad arrivare alla mensola dell’armadio che fino ad allora era sempre riuscito a raggiungere, quella dove nascondeva le caramelle e la gomma da masticare. Potrebbe essere la tranquilla giornata di una tranquilla famiglia – madre, padre e figlio -, …

Leggi tutto

avanti, parla (bompiani) lidia ravera

Intervista. Lidia Ravera: in “Avanti, parla” il tempo supplementare di chi scelse la lotta armata

Giovanna ha i capelli bianchi, vive sola in una bella casa affacciata sul Tevere a Roma, non è felice né infelice e non parla con nessuno. È come se vivesse uno sconfinato tempo supplementare dopo una partita che per lei si è chiusa presto, quasi quarant’anni prima, quando per la smania di cambiare il mondo …

Leggi tutto

Arriaga, Salvare il fuoco: storie narcos e amori nell’inferno del Messico

Nel romanzo Salvare il fuoco (Bompiani) di Guillermo Arriaga (Città del Messico, 1958), secondo il marchio di fabbrica dello scrittore, ci sono più storie che scorrono parallele ma fin dall’inizio paiono destinate – quando cioè il loro destino verrà deciso dal demiurgo Arriaga – a incrociarsi. Mescolarsi. Esporsi a una serie di reazioni fisico chimiche …

Leggi tutto

Da ritrovare. Marina Jarre bambina ne I padri lontani: i ricordi e la formazione di un’outsider

Quando ho letto I padri lontani (riedito ora nei Bompiani tascabili) di Marina Jarre (1935-2016), forse per consonanza del tempo preso in esame e del comune legame a un ambiente piemontese, mi è venuto in mente un passo di Natalia Ginzburg tratto da Lessico famigliare (Einaudi, 1963): “…quelle frasi sono il fondamento della nostra unità …

Leggi tutto

Dylan Thomas. Torna il radiodramma Milk Wood e la notte Bible black che ispirò i King Crimson e i BOCC

Ventiquattr’ore della vita di un immaginario paesino gallese, Llareggub – che letto al contrario si può tradurre con “un cazzo!” – dove tutto o quasi è affidato alla voce interiore dei suoi abitanti, a partire da un Virgilio immoto, il cieco Capitan Gatto, che dialoga con i suoi uomini morti in mare; e proseguendo incontreremo …

Leggi tutto