UN BLOG
IN FORMA DI MAGAZINE
E VICEVERSA

Allonsanfàn

Calligarich. L’ultima estate in città, il romanzo cult di un ragazzo disperato

È difficile per un intellettuale déraciné vagabondare per Roma, nella realtà e nella finzione, in quest’ultima poi è un lampo rovinare nei luoghi comuni di una lunga tradizione. Colpa del cinema, certo, di quel modo svogliato e disperato che accomuna il prototipo Marcello Rubini de La Dolce Vita – il super cliché culturale romano dei …

Leggi tutto

La nota dell’autore. Giulia Caminito su L’acqua del lago non è mai dolce

Questa rubrica si occupa essenzialmente delle Note d’autore e dei ringraziamenti alla fine dei libri Il primo capitolo di L’acqua del lago non è mai dolce (Bompiani) – mamma Antonia che irrompe in un ufficio pubblico per l’assegnazione di una casa popolare – è raccontato da un narratore onnisciente con l’intenzione di dirci dove siamo …

Leggi tutto

Stacey Swann, Infelici gli dei. Quando l’Olimpo si trasferisce in Texas

Essendo un romanzo ambientato in una immaginaria cittadina del Texas, chiamata Olympus; raccontando una storia tesa, che corre al disastro, dopo che più disastri si sono verificati; presentando una famiglia i cui caratteri richiamano quelli di dei, semidei ed eroi dell’antichità, e tutti assai poco propensi o capaci di cambiare la loro natura e il …

Leggi tutto

Erica Jong in Senza cerniera è una Isadora che non ha più paura

Ci sono scrittori che non possono invecchiare, stanno fermi in un freeze-frame di ardimento ed esaltante giovinezza. Così, per noi che la incontrammo adolescenti, Erica Jong è e sarà sempre Isadora Wing, quella ragazza che ha sì Paura di volare, ma a partire da una galeotta trasferta europea vagheggia la leggendaria “scopata senza cerniera”. Quello …

Leggi tutto

Per immagini. Parry Heide col tocco dark di Gorey: “Tricorno si restringe” ha 50 anni

A Tricorno stava succedendo qualcosa di molto strano. La prima cosa che notò fu che non riusciva ad arrivare alla mensola dell’armadio che fino ad allora era sempre riuscito a raggiungere, quella dove nascondeva le caramelle e la gomma da masticare. Potrebbe essere la tranquilla giornata di una tranquilla famiglia – madre, padre e figlio -, …

Leggi tutto

avanti, parla (bompiani) lidia ravera

Intervista. Lidia Ravera: in “Avanti, parla” il tempo supplementare di chi scelse la lotta armata

Giovanna ha i capelli bianchi, vive sola in una bella casa affacciata sul Tevere a Roma, non è felice né infelice e non parla con nessuno. È come se vivesse uno sconfinato tempo supplementare dopo una partita che per lei si è chiusa presto, quasi quarant’anni prima, quando per la smania di cambiare il mondo …

Leggi tutto