UN BLOG
IN FORMA DI MAGAZINE
E VICEVERSA

Allonsanfàn

Geni e ballerine. Il debutto di Stravinsky a Broadway

Nello studio della sua casa al 1260 di Wetherly Drive, in quel mattino di maggio, Igor Stravinsky legge per la seconda volta la lettera che gli è arrivata il giorno prima da New York: conosce molto meglio il francese rispetto all’inglese e vuole capire bene i termini di quella inusuale proposta di lavoro. L’ha scritta …

Leggi tutto

Viaggi. Con Morgana e Ginevra ne Le nebbie di Avalon di Zimmer Bradley

Immagina di essere ancora negli anni Ottanta e di entrare in una vecchia libreria con la porta a vetri scricchiolante. L’aria dentro sembra avere una maggiore densità. La luce biancastra che entra dalle finestre opache di polvere è scomposta in minuscoli granelli di aerosol. Ti aggiri tra pile di grossi libri, chiedendoti perché non ti …

Leggi tutto

(S)visto per voi. Godfather of Harlem: ci sei mancato, Forest Whitaker, non ci mancherai

Chiuso in isolamento in una cella ad Alcatraz, massacrato di botte dai secondini. Ecco dov’era Forest Whitaker, quella montagna d’uomo sempre sotto pericolo di frana e con l’occhio alla zuava, che avevamo lasciato a dar da mangiare ai piccioni, samurai con la vocazione da gattara. Una carriera culminata col premio Oscar per l’interpretazione del dittatore Idi …

Leggi tutto