UN BLOG
IN FORMA DI MAGAZINE
E VICEVERSA

Allonsanfàn
Bernard Henri Levy Il virus rende folli

Il virus rende folli. E il peggio è la paura, secondo Bernard-Henri Lévy

Sul palco della Milanesiana a Palazzo Reale Bernard-Henri Lévy, filosofo, giornalista e saggista francese, 71 anni, dice che della pandemia che ci ha travolto ci sono anche aspetti positivi: «L’immagine di Andrea Bocelli che canta da solo per Pasqua nel Duomo di Milano o quella di Fedez e Chiara Ferragni che organizzano una raccolta di …

Leggi tuttoIl virus rende folli. E il peggio è la paura, secondo Bernard-Henri Lévy

Francesca d’Aloja scrive storie speciali di Corpi speciali

Corpi speciali è una raccolta di memorie e racconti dal vero di Francesca (Chicca) d’Aloja, scrittrice, attrice e regista. Qui gioca libera con gli incontri e gli agguati, gli innamoramenti e le curiosità del suo percorso, scegliendo tra alcune “vite maiuscole” i soggetti per altrettanti possibili romanzi. Comun denominatore: d’Aloja esce sempre dall’ambito del suo privato anche se …

Leggi tuttoFrancesca d’Aloja scrive storie speciali di Corpi speciali

Nella Milano noir e feroce di Scerbanenco

È tutto spigoli e antipatia il magrissimo Giorgio Scerbanenco (1911-1969): fa il duro senza un pizzico di cuore mentre noi, ormai, siamo abituati allo scrittore di noir bonaccione e di sinistra, ironico e smart pur se dipinge scenari da tregenda. Scerbanenco è at his best in questi due brevi racconti, trenta pagine l’uno, ripescati tra i 22 …

Leggi tuttoNella Milano noir e feroce di Scerbanenco

A proposito di Woody Allen: scriversi addosso bannati a Manhattan

Sembra preistorico il tempo in cui un nevrotico e occhialuto intellettuale, più d’aspetto che di spessore – lo nota lui paragonandosi a Philip Roth – con i suoi film faceva ridere il mondo civilizzato, cioè Manhattan e capitali europee, e si portava a letto le donne più belle. Due tempeste hanno reso Woody Allen (1935) …

Leggi tuttoA proposito di Woody Allen: scriversi addosso bannati a Manhattan

Ocean Vuong. Dal Vietnam agli Usa, la lettera di un poeta alla madre

La madre, già adulta, guarda un disegno da colorare e ci entra dentro. Il figlio entra in una pagina, scrivendo o leggendo. Si assomigliano, sono l’uno l’altra. Brevemente risplendiamo sulla terra (La Nave di Teseo), primo romanzo del poeta Ocean Vuong, è la storia di una madre e di un figlio emigrati dal Vietnam negli …

Leggi tuttoOcean Vuong. Dal Vietnam agli Usa, la lettera di un poeta alla madre

Di chi è Anna Frank? Il Diario nel saggio di Cynthia Ozick e l’Amsterdam di Sereni

La riedizione di un pamphlet di Cynthia Ozick, nell’anno in cui Anna Frank avrebbe compiuto i novanta (e ne sono passati settantacinque da quando fu scoperto il suo rifugio). Di chi è Anne Frank? di Cynthia Ozick, apparso per la prima volta nel 1997, sul magazine New Yorker, e da poco riedito da La Nave di Teseo, …

Leggi tuttoDi chi è Anna Frank? Il Diario nel saggio di Cynthia Ozick e l’Amsterdam di Sereni

Desiderio di Montefoschi è un romanzo sempre più essenziale

Un un’antologia storica sul romanzo italiano degli anni Settanta, Il piacere della letteratura (Feltrinelli 1981), Angelo Guglielmi ficcava il giovane Giorgio Montefoschi de L’amore borghese (Rizzoli 1978) tra gli “aeiouisti” e i presottisti – termine quest’ultimo ricavato da Lina Presotto, la domestica di Savinio che per darsi un tono al telefono invece di dire “aspetti” …

Leggi tuttoDesiderio di Montefoschi è un romanzo sempre più essenziale