UN BLOG
IN FORMA DI MAGAZINE
E VICEVERSA

Allonsanfàn

Watcher. Lo stalking girato in chiave horror

Watcher, per mettere al film un’etichetta completa, è un thriller/horror psicologico, abbastanza d’autore e molto al femminile. Racconta di Julia, giovane attrice americana “in pausa”, che si trasferisce a Bucarest per seguire il marito in carriera: lui lavora nel marketing ed essendo di madre romena è venuto comodo spedirlo in una filiale dell’Est Europa. Julia …

Leggi tutto

X – A Sexy Horror Story. Mai girare porno nel vecchio West rurale

Sinossi Nel 1979, un gruppo di giovani e ambiziosi cineasti decide di realizzare un film per adulti (eufemismo per porno) nel Texas. Mal gliene incoglie. Quando la coppia di anziani (eufemismo per vecchi mostruosi) che li ospita scopre la natura del set, il cast si trova a dover lottare per la sopravvivenza. Info In Italia X – …

Leggi tutto

Black Phone. Un telefono nero per scappare da The Grabber

Vedi alla voce The Grabber, child kidnapper e serial murderer, ovvero Ethan Hawke segnato forse da una perversa interiorizzazione dei rapporti adulto-bambino e munito di una demoniaca maschera scomponibile – secondo alcuni ispirata al Lon Chaney di London After Midnight. Violentissimo e illeggibile nell’animo buio, The Grabber, da noi il Rapace, circola con un furgone …

Leggi tutto

Intervista a Valdimar Jóhannsson su Lamb, folk horror dall’Islanda

Valdimar Jóhannsson, al debutto sulla distanza del lungometraggio, beve veloce un caffè prima di presentarsi via schermo a chi ha appena visto Lamb, il film (folk) horror dell’anno. Benedetto in qualità di produttori esecutivi da Noomi Rapace (anche attrice protagonista) e Béla Tarr (punto esclamativo! Jóhannsson ha frequentato la Filmfactory a Sarajevo), Lamb ha ricevuto …

Leggi tutto

Marco Peano, Morsi. Ritratto di ragazzina in uno specchio horror

Morsi (Bompiani) di Marco Peano è ben inscritto in ascissa e ordinata tra “storia di piccola comunità” e “horror con simil zombie”. All’interno del campo trovano posto, con nitida presenza, una serie di topoi appartenenti ai due generi di cui sopra, abilmente interpretati dallo scrittore piemontese, classe 1979. Dalla ragazzina innocente e molto sensibile, quasi …

Leggi tutto

Serie. Hausen, horror tedesco nel condominio che ci mangia l’anima

Hausen. Puntata numero uno. Padre e figlio, Jaschek e Juri, raggiungono a sera il condominio – un conglomerato di orrende costruzioni tipo una verticale banlieu dello squallore. Il padre è il nuovo “manutentore” (sic) dell’edificio, qualifica che si rivela non da poco: avrà molto da aggiustare… Fin dalle prime immagini la miseria post industriale – …

Leggi tutto